lunedì 18 febbraio 2013

Fiori di Pavlova alla Crema e Frutti di Bosco


Finalmente ho sconfitto la mia paura di fare la meringa! 
L'ho sempre vista come una creatura tanto delicata e fragile quanto inarrivabile, forse perché si tratta dell'unico dolce che mia mamma non era mai riuscita a fare quando ero piccola, nonostante le richieste insistenti mie e di mio papà!
 Riuscire a fare le pavlove è stata una grande vittoria per entrambe...

Fiori di Pavlova con Crema e Frutti di Bosco



Per le pavlove (con queste dosi ho ottenuto 4 pavlove biporzione e una ventina di meringhette):


6 albumi
150 grammi di zucchero semolato extra fine
150 grammi di zucchero a velo
due cucchiai di aceto
un cucchiaio di maizena


Per la crema (ho seguito la ricetta di Luca Montersino ma l'ho rivisitata un po'):

500 ml di latte intero
150 grammi di tuorli
120 grammi di zucchero (la dose iniziale è 150 g ma l'ho abbassata data la dolcezza della meringa)
35 grammi di amido di mais
due cucchiaini di estratto di vaniglia

frutti di bosco (non li ho trovati freschi, quindi ho ripiegato su quelli surgelati)



Per preparare la meringa, versate albumi e zucchero a velo in una ciotola capiente e iniziate a montare con le fruste elettriche (se avete la planetaria tanto meglio). Poco alla volta aggiungete lo zucchero extrafine, la maizena e l'aceto e continuate a montare fino a raggiungere un composto ben fermo e lucido.

Con la sac à poche (senza beccuccio) formate il fondo delle pavlove sulla teglia rivestita di carta forno, realizzando dei tondi di circa 15 cm di diametro. Sul bordo dei fondi create dei grossi ciuffi di meringa non troppo alti che andranno a formare i "petali" di questi grossi fiori croccanti.
Infornate a 150° per circa 60-70 minuti, a seconda del vostro forno. Ogni tanto controllate la cottura: le pavlove saranno pronte quando risulteranno ben compatte, asciutte e si staccheranno facilmente dal fondo.

Nel frattempo preparate la crema. Mettete a bollire il latte con la vaniglia in un tegame. In una ciotola a parte montate tuorli, zucchero e amido.
Appena il latte inizia a bollire spegnete il fuoco e versatelo delicatamente nel composto di uova. Mescolate con una frusta per amalgamare bene e rimettete il tutto sul fuoco (moderato), continuando a mescolare. La crema piano piano si formerà e quando inizierà a bollire sarà il momento giusto per toglierla dal fornello. Mettetela in una ciotola a raffreddare, coperta da uno strato di pellicola.

Una volta intiepidita, versate la crema nei nidi di meringa e decorate con una generosa colata di frutti di bosco, che, se surgelati, avrete scaldato sul fuoco con un cucchiaio di zucchero.





2 commenti:

  1. Adoro la pavlova! un dolce elegantissimo e buonissimo! La tua è veramente bella! Brava!

    RispondiElimina